Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Navigando nel nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più clicca qui

la prima testimonianza risale ad un documento del Doge Vitale Falier del 1094, dove si parla di divertimenti pubblici e nel quale il vocabolo Carnevale viene citato per la prima volta.

L'istituzione del Carnevale da parte delle oligarchie veneziane è generalmente attribuita alla necessità della Serenissima, al pari di quanto già avveniva nell'antica Roma (vedi panem et circenses), di concedere alla popolazione, e soprattutto ai ceti sociali più umili, un breve periodo dedicato interamente al divertimento e ai festeggiamenti, durante il quale i veneziani e i forestieri si riversavano in tutta la città a far festa con musiche e balli sfrenati.

Attraverso l'anonimato che garantivano maschere e costumi, si otteneva una sorta di livellamento di tutte le divisioni sociali ed era autorizzata persino la pubblica derisione delle autorità e dell'aristocrazia. Evidentemente tali concessioni erano largamente tollerate e considerate un provvidenziale sfogo alle tensioni e ai malumori che si creavano inevitabilmente all'interno della Repubblica di Venezia, che poneva rigidi limiti su questioni come la morale comune e l'ordine pubblico dei suoi cittadini.

logo-fiavet geox-logo logoagenziesicure
Fondo di Garanzia

Offerte

offerteDai migliori Tour Operators! Selezioniamo continuamente per voi le migliori offerte dei principali tour operator e le proponiamo a prezzi vantaggiosi. Continua

Per le Agenzie

downloadI nostri viaggi per le Agenzie! Se gestisci un'Agenzia di Viaggi e vuoi collaborare con noi, visita questa sezione, scarica e pubblica il materiale. Continua

News

NewsIconLe ultime informazioni Visita questa sezione per informarti sulle ultime news dedicate a chi viaggia in Italia e nel mondo. Continua

Vai all'inizio della pagina