Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Navigando nel nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più clicca qui

FESTA delle ORTENSIE al LAGO di BOLSENA
Dom 17-06-2018 1 giorno € 49
Nel pomeriggio visita di CIVITA di BAGNOREGIO, la “città che muore”
Costi da pagare in loco (salvo possibili variazioni): ingresso alla Civita Euro 1,50.
Altre date disponibili:

Gallerie fotografiche:

Luoghi correlati:

Recensioni:

Comprende: viaggio in pullman; biglietto bus navetta per il trasferimento alla Civita; assistente di viaggio.

Non comprende:

Supplementi:

Riduzioni:

(da richiedere al momento della prenotazione) bambini fino a 12 anni non compiuti:15;


Documento:

Paesi: Italia;
PROGRAMMA sem giallo Confermato
Giornata unica Bolsena- Civita di Bagnoregio
Partenza: ore 6.00 Pedaso (Distributore ENI); 6.10 Porto San Giorgio (Bar Italia); 6.25 Porto Sant’Elpidio (Corso Umberto I 518 di fronte Municipio); 6.40 Civitanova Marche (Parcheggio Globo di fianco uscita casello autostradale); 7.20 Caccamo (Hotel Ferranti). Tutti i punti di partenza saranno confermati con almeno 2 iscritti.

Notte in viaggio via Colfiorito con sosta durante il percorso per la prima colazione libera. In mattinata arrivo a Bolsena, splendido borgo medioevale situato sulle rive dell’omonimo lago, il più grande lago vulcanico d’Europa. Mattinata libera per partecipare alla 16° edizione della Festa delle Ortensie. Nel periodo della massima fioritura del fiore, questa splendida cittadina dedica all’ortensia una interessantissima mostra-mercato. Coltivata in moltissime varietà principalmente come pianta ornamentale, l’ortensia è una delle specie più utilizzate per abbellire e decorare i giardini. Le tonalità dei suoi colori sono infinite e vanno dal blu al viola, dal rosa al rosso, al bianco. L’esposizione avverrà lungo l’intero asse viario che va da Porta Fiorentina a Piazza Matteotti ma tutta la cittadina sarà letteralmente invasa e abbellita da questa splendida pianta. Pranzo libero con possibilità di consumarlo in uno dei ristoranti del centro. Dopo il pranzo ritrovo dei partecipanti e trasferimento verso la vicina Civita di Bagnoregio, la “città che muore”. A chi si avvicinerà al borgo medioevale per la prima volta, si presenterà un paesaggio irreale, creato dal progressivo sprofondamento del terreno e dall’erosione dello sperone di tufo, sul quale resiste, arroccato ed isolato, un pugno di case, raggiungibile ormai soltanto a piedi attraverso un ardito ponte in cemento lungo circa 300 metri. Pochi ma suggestivi sono oggi i resti dell’abitato, un tempo centro politico e religioso di Bagnoregio. Sarà tuttavia il paesaggio che circonda la rupe, l’opera d’arte al cui fascino non ci si potrà sottrarre. La natura, che ha reso cosi incerto il futuro del borgo, ha infatti eroso e modellato le colline argillose, un tempo dolci ed accessibili, fino a trasformarle in straordinarie sculture naturali. Al termine della visita ritrovo dei partecipanti per l’inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera ed arrivo previsto nelle varie località di partenza intorno alle ore 22.30.

logo-fiavet geox-logo logoagenziesicure
Fondo di Garanzia

Offerte

offerteDai migliori Tour Operators! Selezioniamo continuamente per voi le migliori offerte dei principali tour operator e le proponiamo a prezzi vantaggiosi. Continua

Per le Agenzie

downloadI nostri viaggi per le Agenzie! Se gestisci un'Agenzia di Viaggi e vuoi collaborare con noi, visita questa sezione, scarica e pubblica il materiale. Continua

News

NewsIconLe ultime informazioni Visita questa sezione per informarti sulle ultime news dedicate a chi viaggia in Italia e nel mondo. Continua

Vai all'inizio della pagina